contattami

spagnuoloirene@gmail.com
c.f. SPGRNI65R59F952U
p.iva 02428460030


martedì 16 gennaio 2018

Vuoi scrivere la tua storia?

Vuoi scrivere la tua storia ma sei pieno di dubbi?
L’autobiografia è, francamente, un genere scivoloso. Se non sei un personaggio pubblico difficilmente un editore sarà interessato alla tua storia…Questo è il commento che ti sarai sentito fare molte volte. E c’è del buon senso, in questa osservazione. Spesso abbiamo in mente un’ida molto classica di struttura: la biografia o autobiografia ‘storica’.
In realtà l’autobiografia funziona quando è romanzata. Romanzare significa inventare? No, quella del romanzo è una scelta di elaborazione e atmosfere.
Il romanzo autobiografico non raccoglie memorie, racconta. Racconta la tua storia, la vita che conosci, i momenti che pensi meritino di essere diffusi, le emozioni che credi condivisibili dai lettori. In effetti la magia della storia vera è in quella carica che ha dentro l’autore protagonista.
Bisogna dire però che c’è sempre un <come>. Il <come> attiene allo stile. All’anima brillante, alla vena comica, al pathos narrativo. Alla cura delle parole, all’impronta di carattere.

Come può un ghostwriter scrivere un romanzo autobiografico? Cogliendo l’essenza, della personalità e della trama. Mettendosi al servizio, con passione. Dando a ogni riga quel passo che vuoi!

giovedì 4 gennaio 2018

La passione è resiliente

Ce la fa, sempre. La passione arriva, conquista. Riesce a fare tutto, la passione. E comunica una forza e un appeal straordinari.
Questa è la formula magica. Quella del vostro lavoro, della vostra comunicazione. È la chiave che apre qualsiasi porta, la passione. Quella che metto al vostro servizio. Quella che mi impegno a farvi esprimere. Questo è il marchio che vi fa riconoscere davvero, cari committenti. Non ci sono colori, immagini, novità, che superino la potenza della passione.
Raccontarsi su un blog e sui social senza trasmettere l’emozione che vi accompagna, vi ispira, vi sorregge, servirebbe a poco o nulla. Le vostre pagine devono ospitare il vostro fuoco!
Questo mi entusiasma e manda in brodo di giuggiole la mia vena creativa. Narrare è anche questo: cedere alla straordinaria lusinga di diffondere passione!

La passione resiste e reagisce. Perfino nella delusione. Anzi è proprio là che trova una nuova sfida da affrontare e vincere.

mercoledì 27 dicembre 2017

Metteteci nome, cognome e faccia

Siti e blog che offrono servizi di consulenza personalizzati sulle esigenze del cliente dove il massimo del contatto è una scheda per l'invio di una mail a un generico indirizzo non sono un buon biglietto da visita, non fanno scoccare alcuna scintilla, sembrano negare ciò che affermano.
Un nome e un cognome e magari la faccia sono un vero invito, un'aperta promessa, un ottimo gancio.
Agli appuntamenti, agli incontri, alle occasioni di scambio, bisogna presentarsi no?

sabato 23 dicembre 2017

E Natale sia!

Ci arriviamo in molti modi, a Natale. Desiderosi o stanchi o insofferenti. Ovunque voi siate,
Penso. Penso che i doni di quest'anno sono i libri scritti, i blog gestiti con passione, le parole amorevolmente studiate per la comunicazione sui social. Doni perché mi hanno arricchito, doni perché sono le facce, le voci, gli entusiasmi, di tanti committenti, di tanti autori, di tante persone che mi hanno affidato le loro storie, i loro propositi, le loro idee. 
comunque lo festeggiate, in qualsiasi maniera la pensiate sulla festa, io porgo i miei auguri. Sono sempre buoni, fanno sempre bene.
Penso. Penso al viaggio che faranno questi libri, il racconto delle aziende, le riflessioni degli artisti.
Penso. Penso agli auguri, a chi c'è stato e a chi verrà. Essere parte di tanti sogni e di tanti progetti è un'emozione infinita!
Grazie, di cuore.

giovedì 14 dicembre 2017

Io, social media manager

Cosa ha fatto di me, ghostwriter, un social media manager con molti incarichi?
Scrivevo per la carta stampata, i miei servizi on line erano quasi unicamente quelli che mi erano affidati dagli stessi committenti, gli autori dei libri, per la promozione delle loro opere, per la cura della loro pagina.
Il tempo ha portato molti altri clienti. Portati vuol dire che non li ho cercati, mi hanno scelta.
Aziende, ristoranti, blogger, professionisti di diversi ambiti, artigiani, artisti, personaggi pubblici. Realtà e persone colpite dal mio modo di gestire i blog e i social dei miei committenti.
Colpite, tutte, dallo stesso elemento distintivo: la passione. La passione che è entusiasmo e serietà. La passione che è attenzione e disponibilità. La passione che è correttezza e costanza. La passione che è  sensibilità e ricerca continua per creare contenuti che qualifichino e differenzino, innanzi tutto.
Fuori dalle formule sensazionali, i miei committenti hanno cercato e scelto la qualità della passione. Hanno cercato e scelto un social media manager che prendesse a cuore la loro storia, il loro lavoro, i loro progetti, le loro idee, le loro offerte, i loro sogni. Hanno cercato e scelto un social media manager sempre immerso nello studio del costume, a tastare il polso del pubblico, a interagire con il mondo, a interpretare i sentimenti e i bisogni diffusi...
Hanno cercato e scelto un social media manager che non li considerasse un cliente, l'appartenente a una certa categoria, un tipo di profilo, ma un universo unico.

venerdì 8 dicembre 2017

Il protagonista è il lettore

Libri, comunicazione aziendale, personal branding?
Puoi chiamarli lettori, clienti, fan. Il concetto dello storytelling evoluto è quello di arrivare alla pancia del destinatario. Come una vecchia lettera che in quel ‘caro/a…seguito dal nome di battesimo’ testimoniava la relazione tra scrivente e ricevente o era lì a crearla.
Raccontare e raccontarsi non significa salire su un palcoscenico ma scendere tra il pubblico e vivere insieme lo stesso spettacolo. Loro, lettori, clienti, fan, vogliono oggi sempre più essere protagonisti. È perfino oltre il principio di immedesimazione: non narro solo qualcosa che puoi capire e condividere, ti rendo l’onore della favola. Raccolgo ciò che sei e vuoi e lo tratteggio a parole.
Le storie, poco importa se hanno forma di romanzo, di blog, di post sui social, sono spaccati di sogni e realtà, sentimenti diffusi, celebrazioni di una possibilità. Io e te, io che scrivo e tu che leggi, siamo noi.

Ecco che i messaggi, le trame, le atmosfere, sono più che coinvolgenti: conquistano. La dinamica è potente. E chi come me maneggia parole deve innanzi tutto avere sempre il polso delle situazioni, delle vicende, del target come si usa dire invece di sommare un gigantesco numero di nomi di battesimo…

martedì 28 novembre 2017

Fai sentire il tuo profumo

Non serve, rovesciarsi addosso migliaia di gocce di Chanel.
Talvolta ne basta davvero una. Una piccola traccia di te. Conta la sua forza, conta cosa racconta, conta quanto attrae. E conta quanto è diversa da qualsiasi altra traccia.
Tira fuori la tua unicità. Perfino dai tuoi ‘difetti’ puoi pescare qualcosa di buono. Mettici sopra l’energia della direzione, della volontà, dell’entusiasmo. Abbi il coraggio dell’originalità.

Scegli le parole che esprimono quello che sei, quello che pensi, quello che desideri. Scegli le parole che contengono i valori cui ti ispiri. Non avere paura, lascia che la tua storia viaggi e sollevi emozioni.

Fai sentire il tuo profumo. Solo ciò che ha anima può piacere, affascinare, persuadere. E persistere. Il resto è un soffio che si disperde.